Dal 14 al 16 aprile a Villa Favorita di Sarego (VI) 158 produttori di VinNatur
provenienti dall’Italia e dall’estero si ritrovano per quello che non è un semplice
banco d’assaggio, ma anche l’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte dei
vini naturali.
Il lavoro che l’associazione ha svolto in questi anni e quello che sta
programmando per il futuro sarà al centro del convegno che si terrà in apertura di
manifestazione, sabato alle ore 11, dal titolo Il futuro di VinNatur, relatori
Angiolino Maule e Stefano Zaninotti, di Vitenova Vine Wellness.
“A noi non interessa arroccarci sulle nostre posizioni – dichiara Angiolino Maule,
presidente di VinNatur – quello in cui noi crediamo è la possibilità di realizzare
un’agricoltura e un’enologia che rispetti la natura e abbia il minor impatto
ambientale possibile. VinNatur è un’associazione fortemente proiettata verso il
futuro. Lavoriamo per produrre vini di qualità lasciando ai nostri figli un mondo
migliore di quello che abbiamo trovato. Per fare questo negli anni sono nate
diverse collaborazioni con Università e Centri per la Sperimentazione che hanno
dato vita a progetti di ricerca da cui sono emerse indicazioni che vengono messe
in pratica nelle aziende dei nostri associati”.
Il programma della quindicesima edizione di Villa Favorita prevede altri tre
momenti di confronto, su prenotazione e riservati a operatori e stampa. Sabato
alle ore 15 la degustazione Natural wines can age, even without SO2 condotta da
Giampaolo Giacobbo, giornalista e consigliere Vinnatur. Domenica alle ore 11 ci
sarà la degustazione Qu’est-ce que la mineralitè? condotta da Samuel Cogliati,
fondatore della casa editrice indipendente Possibilia Editore e alle ore 15 il
convegno Vini naturali in cantina, relatori Angiolino Maule e Franco Giacosa,
enologo.
“Quando è nata Villa Favorita quindici anni fa – prosegue Maule – in Italia gli
eventi per aziende di piccole e medie dimensioni erano praticamente inesistenti.
Noi siamo stati tra i primi a crederci e a portare avanti questa formula in cui i
produttori possono incontrare il pubblico, raccontare e far assaggiare i propri vini,
creare un rapporto diretto con chi è al di là del banchetto. Oggi, al contrario,
l’offerta di eventi di questo tipo è grandissima e rappresentano una possibilità per
il mondo del vino di crescere non solo in termini di fatturato, ma soprattutto di
consapevolezza”.
È in questa prospettiva che è stata pensata la prima edizione di Vinnatur
Workshop, un momento di confronto e crescita tra esperti del vino a livello
internazionale che si terrà dal 13 al 16 giugno 2018.

Info in breve | VILLA FAVORITA 2018
Data: dal 14 al 16 aprile 2018
Orari di apertura: dalle 10 alle 18
Luogo: Villa da Porto detta “La Favorita”, via Della Favorita – Monticello di Fara,
Sarego (Vicenza)
Ingresso: € 25 al giorno (acquistabile solamente all’ingresso dell’evento)
comprensivi di guida della manifestazione e calice da degustazione.
I minorenni non pagano l’ingresso e non possono effettuare degustazioni.
Parcheggio: riservato ai visitatori del salone
Per chi arriva in treno: è prevista una navetta dalla stazione di Montebello
Vicentino
Area sosta Camper: Camping Park La Fracanzana, Via Fracanzana 3, 36054
Montebello Vic.no (2,1km da Villa Favorita)
Cani: sono ammessi cani di piccola taglia
Info: www.vinnatur.org

VinNatur – Associazione Viticoltori Naturali
L’associazione VinNatur nata nel 2006 riunisce piccoli produttori di vino naturale da tutto il
mondo che intendono difendere l’integrità del proprio territorio. Scopo dell’associazione è
unire le forze di questi vignaioli per dare ad ognuno maggior forza, consapevolezza e
visibilità condividendo esperienze, studi e ricerche. Scopo dell’associazione è anche quello
di promuovere la ricerca scentifica e divulgare la conoscenza di tecniche naturali e
innovative. Negli anni sono nati diversi progetti di ricerca tra le aziende associate e alcune
Università e Centri per la Sperimentazione.
Alla nascita le aziende aderenti a VinNatur erano 65. Oggi sono 190, per un totale di 1500
ettari di vigna che producono 6 milioni e 500 mila bottiglie di vino naturale, di cui circa 5
milioni in Italia. Per associarsi i viticoltori devono accettare di sottoporre i propri vini
all’analisi dei pesticidi residui, per poter garantire la genuinità dei vini. Villa Favorita è
l’evento che permette all’Associazione VinNatur di vivere e di ampliare nel tempo i propri
traguardi.