rabino-2Marco Rabino – Azienda agricola Marco Rabino, da Montaldo Scarampi (AT)
 “Per comprendere al meglio la vendemmia 2013, ed i vini che ne deriveranno, bisogna fare un passo indietro, alla primavera 2013 dove le frequenti piogge hanno in parte danneggiato i giovani grappoli e i primi caldi eccessivi e bruschi di fine giugno hanno fatto esplodere l’oidio, per non parlare poi della grandinata con tromba d’aria annessa del 24 agosto. Bisognava fare questa premessa per far capire concretamente che il lavoro in vigna quest’anno è stato incessante, passando da “un’emergenza all’altra”, rendendo necessari interventi sanitari a difesa del vigneto, lavori  di spollonatura e palizzatura, un passaggio di diradamento selettivo dei grappoli verso il 10 agosto e un’altro dopo la grandinata per asportare la parti maggiormente danneggiate dei grappoli”.

“Abbiamo iniziato il 23 settembre con la raccolta dell’uva Sauvignon praticamente perfetta nella Vigna Valmelia, mentre nella vigna Valle i danni della grandine  erano ben rabino 2evidenti ed hanno fatto procedere a rilento la raccolta. Tuttavia, i parametri analitici sono eccellenti, soprattutto per quanto riguarda i profumi ed il quadro acido.

La vendemmia della Barbera è iniziata il 2 ottobre, ed è terminata il 15 ottobre. Dal 16 al 17 ottobre abbiamo raccolto il Cabernet Sauvignon: siamo riusciti ad ottenere delle uve con un ottimo accumulo zuccherino ed un’acidità fissa accettabile, con un eccellente maturità fenolica. Alcuni acini per la verità cominciavano a “lasciarsi andare” ma visto la
 stagione ormai avanzata va bene così.
Le potenzialità dei rossi sono elevate, penso a vini di struttura ma soprattutto con gradi profumi vinosi e fruttati”.

“Probabilmente questa è stata la vendemmia più dura che abbia mai fatto,
dura fisicamente ma soprattutto psicologicamente: ho dovuto veramente far pressione su me stesso, per convincermi il più delle volte a “non fare” piuttosto che a “fare”.

 

info@rabinomarco.com