Silvia Spadetto – Riva Granda, da Col San Martino (TV)


 Se il buon giorno si vede dal mattino questa sarà una grande annata per il Conegliano Valdobbiadene DOCG
La vendemmia ormai è terminata da qualche giorno e i mosti sono già vende21-3a fine fermentazione pronti per il primo travaso.

I parametri analitici quest’anno sono davvero fantastici: gradazioni zuccherine molto elevate, abbinate ad acidità così buone non si vedevano ormai da diverse annate. Tutto merito delle forti escursioni termiche prevendemmiali che dovrebbero aver influito positivamente anche sulla caratterizzazione aromatica finale del vino Prosecco, almeno secondo ciò che stiamo assaporando ora, quando le fermentazioni  sono quasi concluse e le percezioni stanno  diventando realtà.

Alle prime sensazioni olfatto-gustative infatti, si avvertono una gran pienezza e sapidità, unite ad intensi toni fruttati che richiamano in particolare la frutta matura: mela gialla, pesca e banana.

vende21-1Adesso i vini dovranno riposare per qualche mese in grandi serbatoi di acciaio a basse temperature in modo da affinare, con l’illimpidimento e la successiva presa di spuma, tutte queste inebrianti sensazioni, che poi esploderanno nei calici spumeggianti ed alzati al cielo nei primi brindisi di primavera.
www.proseccorivagranda.it