campionamenti 032Ferdinando Dell’Aquila (enologo Guido Berlucchi), dalla Franciacorta.“I primi mosti di Pinot Nero, lavorati e pronti per essere fermentati, si presentano molto limpidi dopo circa 24 ore di riposo nei serbatoio di decantazione a temperatura controllata. L’estrema attenzione nella fase di pigiatura, unita alla rigorosità dei frazionamenti, ci ha permesso di estrarre il succo più pregiato, che dal punto di vista gustativo si presenta con ottima acidità e mineralità, senza note erbacee o deviazioni amare inadatte a un Franciacorta di lungo invecchiamento: si tratta di mosti che provengono dalla pigiatura delle uve dei vigneti Brolo e Quindicipiò, utilizzati per l’assemblaggio di Palazzo Lana Extreme Riserva”.

“Le tonalità di colore, più o meno intense a seconda delle caratteristiche di ogni parcella, rispettano l’orientamento verso il naturale in vinificazione: abbiamo scelto di non modificare la personalità dei mosti valorizzandone invece le caratteristiche specifiche. In generale, i primi mosti in fermentazione ci fanno ben sperare: otterremo basi Franciacorta fini e fragranti, caratterizzate da importante struttura acida e slancio sapido: caratteri da annata elegante piuttosto che opulenta.
www.berlucchi.it

vende5-3Francesco Iacono – enologo Giardini Arimei (Ischia), Arcipelago Muratori.
Forse un po’ presto per Ischia e per le sue varietà native ma a Giardini Arimei nei vigneti più assolati alcune terrazze sono già mature. E 
allora abbiamo iniziato a vendemmiare proprio il 28 agosto. Abbiamo pensato anche che visto che c’eravamo avremmo potuto raccogliere anche un po’ di mare, tanto era azzurro, del resto un po’ di sapidità il vino di Ischia deve avere!? A parte gli scherzi vendemmiare in queste condizioni è una favola: cielo terso, temperatura mite, si inizia alle 7 del mattino e si finisce alle 14, poi, pressatura permettendo, una pizza in riva al mare ed un bagno salutare!! Francesco.
www.arcipelagomuratori.it