Sul monte Baldo, patria del marrone di San Zeno a denominazione di origine protetta, è tempo di castagne: per il quindicesimo anno consecutivo, dal 13 ottobre al 18 novembre 2012, San Zeno di Montagna (Verona), ospita la rassegna “San Zeno Castagne, Bardolino & Monte Veronese”, che vede cinque ristoranti della cittadina montana proporre interi menù degustazione a base di castagne, in abbinamento con il vino rosso del territorio, il Bardolino, tornato negli ultimi anni, grazie alla sua ritrovata identità territoriale, al centro dell’interesse dei consumatori e della critica enologica, e con il Monte Veronese, il formaggio dop proveniente dagli alpeggi estivi del Baldo e della Lessinia. Per più di un mese gli chef dei ristoranti Al Cacciatore, Bellavista, Costabella, Sole e Taverna Kus preparano quotidianamente piatti a cavallo fra tradizione e innovazione: accanto al classico minestrone di marroni, tipico di San Zeno di Montagna, è possibile gustare ricette quali la polenta di castagne con Monte Veronese mezzano, funghi e pancetta, gli gnocchi di ricotta gratinati con salsa ai marroni e ceci, il tortino di baccalà e castagne, lo strudel di verdure autunnali con la salsa ai marroni, l’ossobuco di vitello da latte ai marroni di San Zeno. E per finire in dolcezza il bonet, il parfait o la bavarese ai marroni, il Monte Baldo di marron glacée, il tronchetto di marroni di San Zeno e cioccolato.

“Questa nuova edizione della rassegna che vede fianco a fianco i ristoratori di San Zeno, il Bardolino, il marrone di San Zeno e il formaggio Monte Veronese – dice il presidente del Consorzio di tutela del Bardolino, Giorgio Tommasi è l’ulteriore esempio della sintonia esistente tra la ristorazione del comprensorio del monte Baldo e del Garda e i produttori di vini e di altri prodotti agricoli di qualità del nostro territorio: un’occasione in più per venire a visitare le terre del Bardolino al di fuori del periodo turistico canonico dell’estate”.

I prezzi dei menù, che comprendono una bottiglia di Bardolino ogni due persone e l’aperitivo col Chiaretto Spumante, vanno dai 35 ai 47 euro. Nei locali aderenti è anche possibile pernottare. L’iniziativa è organizzata dal Consorzio di tutela del vino Bardolino in collaborazione con l’associazione ristoratori di San Zeno di Montagna e con i Consorzi di tutela del formaggio Monte Veronese dop e del marrone di San Zeno dop. I menù completi sono disponibili sul sito www.ristosanzeno.it 

Link:

www.ilbardolino.com