Alle ore 18.00 di martedì 27 marzo avrà inizio la 18° Asta dedicata ai vini e distillati pregiati organizzata da Ansuini 1860, la storica casa d’Aste specializzata in tutti i reparti del lusso, in partnership dal 2014, con FIS, la Fondazione Italiana Sommelier.
Per la prima volta l’Asta, si svolgerà presso l’affascinate Hotel Locarno, la prestigiosa location alle spalle di Piazza del Popolo, dove verranno allestite anche le sale per visionare i preziosi articoli presenti nelle prossime Aste Ansuini di “Fine Jewelry, Watches & Silvers” e di “Fine Paintings & Works of Art” che avranno luogo nei giorni immediatamente successivi. Durante l’Asta verrà offerta ai clienti una degustazione con i vini della cantina toscana Terenzi, che presenterà il Vermentino Balbino, il Morellino di Scansano e il Morellino di Scansano Riserva Madrechiesa, punta di diamante della cantina. 
A selezionare i vini per il Catalogo e a battere personalmente l’Asta è ancora una volta l’esperta di vini Chiara Giannotti, curatrice anche del libro sui Vini Rari e da Collezione che uscirà edito da Rizzoli nel prossimo autunno. Come sempre non mancheranno vini di riferimento dell’enologia italiana e mondiale, in annate ormai introvabili e da collezione, come il Domaine de La Romanée-Conti Saint-Vivant del 1979 ancora con etichetta Marey-Monge, o i barolo di Borgogno, di Contratto, Fontanafredda o Marcarini degli anni ’60, ’70 e ’80, o il Bertani Amarone della Valpolicella 1960, o il Chianti Ricasoli Castello di Brolio del 1962 e 1967.

Bellissime poi le bottiglie selezionate dei Barbaresco Gaja e dei suoi Cru, degli anni ’90 e ’00, così come quelle di Sassicaia, Solaia, Tignanello e Guado al Tasso, tutte in grandissima forma. Immancabile Biondi Santi con il suo leggendario Brunello, affiancato anche da Casanova di Neri e da Stella di Campaldo, declinati in 3 interessanti annate. Ma la verticale più strepitosa viene presentata dal Turriga di Argiolas, che ripercorre tutte le annate prodotte dalla prima, del 1988 fino al 2007. Una verticale più unica che rara probabilmente difficile da riproporre anche dalla cantina stessa. Sempre il Turriga è presente anche in Magnum e Doppio Magnum, formati rari e speciali proposti anche per molti altri vini tra i quali il Redigaffi di Tua Rita e il Mater Matuta di Casale del Giglio.

Non da meno la presenza dei francesi, in particolare dei più rinomati Châteaux di Bordeaux, declinati in annate dalle più antiche come il 1957 di Lafite, il 1962 di Cheval Blanc, il 1964 di Mouton Rothschild e il 1966 di Haut Brion, a splendide bottiglie recenti delle stesse e di Latour, Margaux e Angelus.

Massiccia la presenza di Champagne, che spaziano da Dom Perignon a Deutz, dal Saint Petersbourgh di Veuve Clicquot, alla Cuvée Lalou di Mumm e al Souverain di Henriot, da Louis Roederer a Laurent Perrier, da Gosset a Moncuit, a e molte altre tutte in ottimo stato di conservazione.

Il Catalogo si conclude con le proposte di preziosi distillati, dalla selezione di Grappe Nonino della Collezione Vendemmia d’Artista, delle tirature limitate ed un ampia scelta di whisky. Tra tutti spicca incontrastato il lotto più pregiato dell’Asta, l’edizione limitata di Bowmore Islay Single Malt Scotch Whisky del 1957 invecchiato 38 anni, con lo scrigno in legno.

Un’asta con tanti vini di altissimo livello che spaziano dalle annate più particolari e ormai difficili da reperire sul mercato, ma molto ricercate dagli amanti dei vini particolarmente evoluti e dai collezionisti, a vini e Champagne di annate più recenti in splendida forma e stato di conservazione – precisa la Wine Expert – Sono particolarmente orgogliosa delle verticali, in particolare quella di Argiolas, e dei lotti che comunque riescono a mostrare la longevità e l’infinita potenzialità dei grandi vini italiani ed esteri, rappresentando un grande esempio e punto di riferimento per l’enologia mondiale”.

Ansuini, punto di riferimento per i collezionisti, rafforza ulteriormente il valore dell’investimento nelle bottiglie di vino e distillati, come veri e propri gioielli da collezione, grazie alla sua partnership con Roma Wine Vault, che rappresenta non solo il magazzino ideale nel quale i vini proposti nelle Aste vengono mantenuti a temperatura e condizioni ideali per l’invecchiamento, ma offrono anche spazi ai compratori per poter stoccare a loro volta i vini acquistati creandosi la loro cantina personale a disposizione 24/24 con le migliori caratteristiche di conservazione.

Il dettaglio dei vini e distillati in Catalogo è già disponibile su www.ansuiniaste.com, dal quale sarà anche possibile partecipare online all’Asta comodamente da tutto il mondo.