Sabato 4 febbraio apre al MICO (via Gattamelata, 5 – Gate 14) un temporary restaurant unico, per dimensioni e livello qualitativo. Ben 1400 mq. di spazio degustazione dedicati interamente al vino e al cibo Made in Italy. Per la prima volta in un unico spazio 100 vignaioli fra i più importanti in Italia e 21 straordinari chef nazionali e internazionali proporranno al pubblico quanto di meglio sa esprimere il Belpaese in campo enogastronomico.

Il Milano Food&Wine Festival, nato dal desiderio di Helmuth Köcher e Paolo Marchi di unire le rispettive passioni e competenze, offre a tutti gli appassionati di food&wine la possibilità unica di degustare 300 vini ai banchi d’assaggio conoscendo personalmente i produttori, che saranno presenti per raccontare e presentare i prodotti selezionati dal Merano WineFestival per l’evento milanese.
Degno compagno del vino sarà il cibo, e che cibo!
21 straordinari cuochi si alterneranno nelle due cucine del grande temporary restaurant, attive senza sosta, per proporre originali ricette tutte da gustare: dalla Pasta e Fagioli versione “tristellata” di Massimo Bottura con Marta Pulini, al Cubo di castrato bergamasco dei Fratelli Cerea, responsabili di questo speciale ristorante. Un evento unico nel panorama enogastronomico italiano che, finalmente, consente al vino e al cibo di dialogare piacevolmente e di valorizzare le rispettive qualità, perché ogni ricetta si esalta in un adeguato abbinamento e ogni vino appassiona ancor più se accostato ad un degno piatto.
Il Milano FOOD&WINE Festival è la novità che si affianca all’ottava edizione del congresso Identità Golose, che aprirà le porte domenica 5 febbraio e fino a martedì 7 metterà in cattedra eccezionali nomi della cucina nostrana e mondiale.
L’orario d’ingresso è sabato e domenica dalle 11 alle 23, lunedì 6 febbraio dalle 11 alle 21. Per la libera degustazione dei vini si paga 30 euro al giorno, 10 euro per ciascun piatto d’autore.