di Giusy Barbato
Un proverbio siciliano dice “A pignata vaddata non vugghi mai”, che tradotto significa “Una pentola guardata non bolle mai”. Non è dello stesso parere il designer Massimo Castagna, autore della Glass Pot, la pentola trasparente in vetro borosilicato, che trasforma l’atto culinario più semplice che possiamo fare in una cucina, in uno spettacolo per gli occhi davvero affascinante. E’ una vera e propria seduzione minimalista del cooking design, irresistibile anche per il Moma di New York, che l’ha inserito nel suo store online, alla modica cifra di 200 dollari.
Cucinando con Glass Pot, pasta, carni, crostacei, verdure e tanti altri ingredienti con le loro forme e colori, saranno i veri protagonisti di volta in volta della scena, dove danzeranno tra le mille bolle dell’acqua calda, con gesti unici ed irripetibili, come sirene incantatrici pronte ad ammaliarci e a mettere a dura prova la cottura… al dente!

pentola-12La linea di pentole KN-PRO, professionalità e semplicità in cucina
L’elegante pentola fa parte della bellissima linea KN-PR, una collezione di pentole professionali progettate dal designer Massimo Castagna in collaborazione con Adele Martelli per l’azienda bresciana KnIndustrie, che in pochi anni si è imposta come una delle protagoniste nel settore del kitchen forniture, con proposte di design d’avanguardia, eco-sostenibili senza trascurare la praticità. Gli accessori di cucina nascono dal confronto con chef affermati e professionisti del settore, con l’intento di voler creare soluzioni capaci di semplificare l’esperienza d’uso degli utensili, nel cucinare, cuocere e presentare il cibo a tavola.

Glass Pot: dettagli trasparenti

La pentola ha una sagoma essenziale, lineare, quasi impercettibile, realizzata in vetro borosilicato trasparente (ndr un tipo di vetro, che subisce un particolare tipo di lavorazione, in modo da essere resistente agli sbalzi termici), di grande spessore e resistente alla fiamma. E’ dotata di manici in acciaio spazzolato ed è abbinata ad alcuni accessori, tra i quali due cestelli, realizzati in acciaio inox che, posti al suo interno, restano visibili ed estraibili separatamente, permettendo di cuocere e scolare contemporaneamente ingredienti diversi con differenti tipi di cottura.
Il vetro è un materiale meraviglioso che è stato usato per secoli nella preparazione degli alimenti.
La scelta del vetro conferma la volontà di KnIndustrie di prendersi molta cura anche della «salute» degli alimenti, essendo un materiale sicuro da usare e privo di sostanze chimiche, azzerando qualsiasi rischio di contaminazione e migrazione nel cibo. Il vetro, inoltre, non essendo poroso, non assorbe odori e sapori di cibo, nemmeno di quelli cotti in precedenza. Questo lo rende versatile potendo essere utilizzato sia per la cottura, sui fornelli che per la conservazione di alimenti.
E’ lavabile in lavastoviglie, non ha bisogno di alcuna manutenzione straordinaria ma non dimentichiamo di manovrare con cautela perché è pur sempre vetro, anche se temperato e sarebbe davvero un peccato, mandare in frantumi 200 dollari.

L’importanza dei materiali nel design

MASSIMO_CASTAGNAMassimo Castagna, con la sua pentola minimalista, mette in risalto il valore della materia come requisito imprescindibile per la realizzazione di un qualsiasi progetto di design. «Da sempre, ancor prima che esistesse il termine “design” i grandi artigiani progettavano e realizzavano oggetti meravigliosi, specchio della cultura delle abitudini e della tecnologia dei loro tempi», spiega il designer. «Occupandomi di pentole, il primo passo che ho fatto è stato quello di aprire il portapentole della mia cucina cercando di riflettere sul suo contenuto e su cosa avrei voluto trovarci dentro. L’altro momento fondamentale è la fase di messa a punto, quando, confrontandosi con il primo prototipo, con l’oggetto reale, è possibile verificarne le funzionalità e l’espressività, lavorando sulla materia e sulle tecnologie di produzione, cercando di arrivare il più vicino possibile al concetto di partenza».
Per tutti gli amanti dell’home and cooking design, per tutti quelli che vogliono impressionare i loro ospiti nelle loro cucine super raffinate e high tech e per quelli che sanno che anche l’occhio vuole la sua parte, non rimane che mettersi comodi, seduti in poltrona in prima fila e fare silenzio: inizia lo spettacolo della cottura della pasta. Buona visione a tutti!

Links:
http://www.knindustrie.com/
http://www.ad-architettura.com/profile/