Questo il nutrito programma organizzato e curato dall’Associazione Nazionale Le Donne del Vino, in partnership con Vinitaly.

Domenica, 22 marzo
Anche quest’anno, l’Associazione Nazionale Le Donne del Vino, avrà un suo Ristorante nell’area H “Cittadella della Gastronomia”, mentre lo stand istituzionale rimarrà, come di consueto, nel Centro Servizi Arena, Galleria tra i Pad.6/7, rinnovato nell’immagine. Una novità particolare sarà l’allestimento definito “impasto”, offerto dalla Cooperativa Avanguardia di Verona, un’impresa che si occupa del Sociale, dei progetti legati alla salvaguardia dell’ambiente e del patrimonio culturale italiano. Un locale originale, grazie anche alla collaborazione con la società Dester di Moniga del Garda, che completerà l’arredamento con piante verdi che creeranno un tocco di elegante raffinatezza, oltre che una piccola oasi per gli ospiti.

Il coordinamento del Ristorante, gestito da una socia, è affidato  alla consolidata regia di Marina Ramasso per la cucina e di Piercarla Negro per i vini.  Oltre al tradizionale menu, composto da quattro piatti: uno di pesce (trota salmonata), uno di carne (battuta di Fassona al coltello), un piatto “vegetariano” con tante verdure e cereali, un primo piatto (agnolotti di magro) e una proposta di dolci.  Al centro della sala tre punti “golosi”, una simpatica soluzione per i clienti più frettolosi: punto forno, (pane, grissini, taralli, dolci);  punto salumi (varie tipologie di salumi);  punto formaggi  (grande assortimento di formaggi tipici regionali).  La carta dei vini molto ricca: oltre cento etichette provenienti da tutte le regioni italiane.  I vini offerti dalle socie, saranno scelti secondo il desiderio del cliente.

Lunedì, 23 marzo
Ore 11.30 – presso la sala C del pad. 10 – 1° Piano – si svolgerà un Talk Show con degustazione di vini dal titolo “Profumo di Donna: viaggio nel senso ancestrale”, condotto da Alessandro Torcoli, direttore di Civiltà del Bere e in collaborazione con la “Campagna di Promozione del Sughero”.
La degustazione  vedrà protagoniste otto Donne del Vino e altrettanti grandi vini scelti per il loro livello qualitativo e per l’affinità con il tema. L’evento ruoterà attorno al mondo dei profumi e del loro potere educativo, avvicinando le suadenti essenze dell’alta profumeria, i cui segreti saranno raccontati da Lorenzo Dante Ferro, a testimonianza di un numero uno del settore, all’espressione olfattiva del vino, che è il pilastro della degustazione. Il servizio dei vini sarà a cura dell’A.I.S. delegazione del Veneto.

Mercoledì, 25 marzo
Ore 19,30 – Palazzo della Gran Guardia – Piazza BraSerata di Gala Finitaly.   In collaborazione con la Direzione di Vinitaly, verrà organizzato un grande e ricco buffet, che porterà gli ospiti in un viaggio ideale alla scoperta delle specialità gastronomiche italiane, curato dalle chef dell’Associazione DDV. Un aperitivo, al primo piano, che precederà la cena, sarà curato dall’A.I.S. delegazione del Veneto.
La serata sarà arricchita dai preziosi gioielli che il famoso orafo Gerardo Sacco ha creato appositamente per questo importante evento: gioielli dedicati al vino e alle Donne del Vino, gioielli che ci faranno sognare e volare   in un mondo magico e scintillante.

www.ledonnedelvino.com