di Michela Pierallini
custoza-1 Accade sempre così, quando mi trovo davanti al vino da degustare. Oggi sono a Lazise, in occasione dell’Anteprima Bardolino, Chiaretto e Custoza, e ho davanti a me cinque bottiglie vestite di stagnola e cinque calici di Custoza. La moleskine è aperta, la penna è pronta e la solita domanda mi batte nella testa: “Chi sono io?”. Lo so, sono Michela, ma, oltre a questo, chi sono io per giudicare, esprimere critiche o elogi? Quale esperienza può giustificare un mio commento? Davanti a me ho il prodotto di cinque realtà, cinque aziende fatte di persone che lavorano giorno dopo giorno, anno dopo anno, che rischiano, sperano, faticano, s’ingegnano e s’impegnano per far arrivare l’uva a casa sana e bella. Una volta in cantina, prendi questo frutto per mano, lo accudisci e lo fai crescere come fosse un bambino: è proprio così, non esagero. Le variabili sono tante durante la trasformazione e anche dopo. Così, davanti a me, raccolto in un calice, c’è il risultato di tutto questo.

Chi sono io, dunque? Una consumatrice, una goduriosa, una che beve il vino perché lo ritiene parte del proprio quotidiano, poiché un pasto senza vino è come un panino senza pane. Sono una che apprezza le cose ben fatte e qui ce ne sono tante, a cominciare dai Custoza.
I profumi si sentono già durante la mescita, alcuni vini sono timidi, altri lenti, poi ci sono gli esplosivi e gli sfacciati. E’ un’anteprima, non dimentichiamolo. E non dimentichiamoci che il vino bevuto ora nudo e crudo, se lo bevessimo a tavola, mangiando, sarebbe tutta un’altra cosa. Una degustazione tecnica prende in esame caratteristiche che a me non interessano, in veste di goduriosa. Perciò, quando mi avvicino al calice e poi bevo, il primo pensiero è: “Che cosa mangerei con questo vino?” oppure: “Ho voglia di…”.

Bene: 38 sono i Custoza 2013 in degustazione e 38 ne assaggio. Vi riporto le mie note, così come le ho scritte, sui dieci vini che hanno attirato la mia attenzione:

Aldo Adami. Capelli al vento, un bouquet un po’ spettinato, fiori di pero, biancospino, un ricordo di frutta gialla, un vino che metterei del cestino della bicicletta per berlo seduta in terra sulla riva del fiume.

Antica Corte Bagolina. È tranquillo, con le mani in tasca, ha i suoi profumi e la sua piacevolezza in bocca. Non mi dispiacerebbe avere qui un vassoio di prosciutto crudo.

 “Ca’ Vegar” di Cantina Castelnuovo del Garda. Un bel naso, pulito, netto, in bocca è fresco e piacevole, sarà che sono digiuna ma un piatto di verdurine pastellate, con questo vino, me lo mangerei.

Corte Gioliare. Buono! Portatemi un risotto agli asparagi, grazie.

Le Tende. Sto bevendo, mi accorgo che non sto onorando la spitoon – in inglese è più elegante, in italiano non conosco termine alternativo a sputacchiera- e questo è un chiaro indice che il vino mi piace. Certi vini hanno il magico potere di farsi bere.

Le Vigne di San Pietro (campione da vasca, non ancora imbottigliato). Inaspettato il profumo di foglia di pomodoro esposta al sole, che spicca sul bouquet, piacevole in bocca, buona e lunga persistenza.

Menegotti. Esile, delicato, azzardo a dire stilizzato, ma lo sento perfetto con una fettina di pollo alla griglia.

Monte del Fra’. Sembra affumicato, al naso idrocarburi, in bocca è alsaziano. Mi piace tutta questa particolarità.

Pigno. Ecco di nuovo la nota di sauvignon, di foglia di pomodoro piacevole e non esasperata. Misteriosamente mi ricorda le corse da bambina nel periodo primaverile quando gli alberi iniziano a fiorire. In bocca è morbido e strutturato, chiama asparagi e uova sode, ripetutamente.

Valetti. Mi trovo di nuovo a bere anziché sputare. Sono giustificata perché sono qui in qualità di eno-goduriosa. Un pesciolino di lago non lo disdegnerei.

Come reporter vi dovrei riportare qualche dato sul Custoza ma farò di più, vi indirizzerò al sito dove troverete tutto. Sono brava, eh?

(leggi qui gli altri due reportage di Michela Pierallini sulla trilogia che include Cuistoza, Bardolino e Chiaretto)

Links:
www.vinocustoza.it
www.ilbardolino.com
www.cantinaaldoadami.com
www.cantinabagolina.com
www.cantinacastelnuovo.com
www.cortegioliare.it
www.letende.it
www.levignedisanpietro.it
www.menegotticantina.com
www.montedelfra.it
www.cantinapigno.com
www.valetti.it