di Claudia Del Duca

Sono state 148 in tutto le aziende del Gallo Nero presenti alla stazione Leopolda di Firenze il 17 e 18 febbraio per presentare in anteprima quello che è un vino storico per la Toscana e che ha contribuito a rendere la nostra fama mondiale: il Chianti Classico.

A degustazioni concluse, posso affermare – con gioia – che con il trascorrere delle annate la qualità dei Chianti Classico è migliorata molto e si nota anche una voglia da parte dei vignaioli di tornare alle vecchie tradizioni che, anche grazie alle innovazioni dell’enologia moderna, stanno portando a  risultati eccellenti in termini di eleganza e pulizia dei vini presentati. Evviva!

COLLE BERETO – CHIANTI CLASSICO DOCG  COLLE BERETO 2013
97% Sangiovese, 3% Colorino.
Affinato in barrique di secondo, terzo e quarto passaggio: il legno ha avuto principalmente la funzione di permettere quel passaggio di ossigeno che rende il vino più pronto alla beva e con un tannino non eccessivamente aggressivo. I profumi sono di frutta a bacca rossa; in bocca è sapido e abbastanza tannico.

FATTORIA LE FONTI – CHIANTI CLASSICO DOCG LE FONTI 2013 (campione di botte)
100% Sangiovese.
Al naso torna la frutta rossa di ciliegia e una leggera balsamicità. Al sorso è presente la speziatura del legno ma con un tannino già fine. Molto elegante.
I FABBRI – CHIANTI CLASSICO DOCG LAMOLE 2012
Da agricoltura biologica. 100% Sangiovese, affinato in vasche di cemento.
Note di frutta rossa come fragoline di bosco e una certa mineralità che ritorna in bocca insieme a una piacevole sapidità. L’acidità è presente quanto il tannino che deve ancora affinarsi. Per le vie retronasali ritorna la nota fruttata.

ISTINE – CHIANTI CLASSICO DOCG ISTINE 2013
90% Sangiovese, 7% Canaiolo, 3% Colorino.
Al naso ricorda note di frutta rossa fresca come la ciliegia e minerale. Al gusto è ben presente l’acidità che è ben integrata nel vino mentre il tannino è molto elegante. Persistente.

LE CINCIOLE – CHIANTI CLASSICO DOCG LE CINCIOLE  2012 (campione di botte)
Da agricoltura biologica. 100% Sangiovese.
Affinato in botti da 20 ettolitri, questo vino regala note di frutti rossi accompagnate da una leggera speziatura. Si riscontra la tipicità del sangiovese con acidità elevata e tannino di ottima fattura ma che deve affinarsi. Persistente, ha sicuramente una lunga vita avanti a sé.

NITTARDI – CHIANTI CLASSICO DOCG CASANUOVA DI NITTARDI 2012
100% Sangiovese.
Un Chianti molto aperto: ricorda i profumi mediterranei accompagnati da mineralità e note fruttate di ciliegia. Palato persistente e sapido con tannino ben integrato. Lo definirei un vino goloso.

POGGERINO – CHIANTI CLASSICO DOCG POGGERINO 2012
100% Sangiovese.
Un grande Chianti Classico. Al naso sentori di frutti come la mora e la ciliegia; la nota speziata ricorda la dolcezza della vaniglia. In bocca oltre all’acidità tipica del sangiovese, si percepisce ancora un tannino aggressivo che, sicuramente, affinandosi negli anni darà a questo vino una grande eleganza e finezza.

QUERCIABELLA – CHIANTI CLASSICO DOCG QUERCIABELLA 2012
Da agricoltura biologica. 100% Sangiovese, affinato in barrique e tonneaux.
Nonostante l’uso del legno, che non sovrasta i profumi tipici del vitigno, il vino sa di ciliegia fresca. Al gusto  il tannino e l’acidità sono ben presenti, ma danno un grande potenziale di vita.

ROCCA DI CASTAGNOLI – CHIANTI CLASSICO DOCG ROCCA DI CASTAGNOLI 2013
90% Sangiovese, 5% Canaiolo, 5% Colorino.
Al naso ricorda note speziate e balsamiche, frutta fresca e si sente anche una nota tufacea. In bocca sempre questo tannino spiccato e l’acidità che donano anche a questo vino una grande prospettiva di vita. E’ persistente.

ROCCA DI MONTEGROSSI- CHIANTI CLASSICO DOCG ROCCA DI MONTEGROSSI 2013
Da agricoltura biologica. 90% Sangiovese, 5% Canaiolo, 5% Colorino. Sentori minerali, poi il fruttato  incentrato sulla ciliegia e in chiusura una nota di tostatura dovuta all’uso della barrique. Il tannino è ancora aggressivo come l’acidità, ma d’altra parte si sta parlando di Sangiovese.

TENUTA DI LILLIANO – CHIANTI CLASSICO DOCG LILLIANO 2011
80% Sangiovese, 20% altri vitigni autoctoni.
Al naso è molto fruttato, ricorda frutti di bosco rossi. Si percepisce una leggera nota vegetale di peperone. In bocca il tannino non è molto aggressivo, ma l’acidità è ben marcata. Persistente.

TOLAINI – CHIANTI CLASSICO DOCG GRAN SELEZIONE  TOLAINI 2011
100% Sangiovese.
Sa di frutta rossa – ciliegie in particolare – poi esce fuori anche la nota di tostatura dovuta all’uso del legno. E’ un vino da lungo affinamento vista la forte presenza del tannino e dell’acidità.

VAL DELLE CORTI – CHIANTI CLASSICO DOCG VAL DELLE CORTI 2013 (campione di botte)
Da agricoltura biologica. 96% Sangiovese, 4% Canaiolo.
Rispetto al 2012 questo vino è più pronto in quanto il tannino non è molto aggressivo e ed è più morbido.  Al naso ricorda una ciliegia matura ed è ben presente la nota minerale.

VILLA A SESTA – CHIANTI CLASSICO DOCG IL PALEI 2011
100% Sangiovese.
Il vino è affinato in botti grandi per 18 mesi e ulteriori 6 mesi in barrique. Note fruttate di ciliegia e mora, poi una leggera nota ematica con un finale un po’ amarognolo. Sapido in bocca, il tannino deve affinarsi ancora un po’.
(leggi qui la prima parte delle degustazioni del Chianti Classico Collection)

www.chianticlassico.com