Gabriella Diverio – poco più che cinquantenne, piemontese, laureata in Lingue e Letterature Straniere all’Università di Genova – sarà dal prossimo anno al timone dell’Assoenologi. Esperta in marketing nazionale ed internazionale nel settore Agroalimentare, la dottoressa Diverio ha un curriculum di tutto rispetto. Si aggiungano alle sue doti culturali una spiccata passione per il mondo del vino, l’organizzazione di importanti eventi nel settore vitivinicolo, nonché la padronanza di lingue straniere. La conduzione dell’Associazione quindi sarà ancora nel solco tracciato dalla quasi quarantennale direzione di Giuseppe Martelli, all’insegna cioè della serietà e della dinamicità”.
Fin qui il comunicato ufficiale di Assoenologi, l’associazione che rappresenta i circa quattromila enologi ed enotecnici italiani, presieduta da Riccardo Cotarella. Una svolta decisamente al femminile per una struttura di categoria fin qui molto maschile. Per la prima volta sarà un “non enologo” a guidare, dal primo gennaio, l’associazione, affiancando per i primi due mesi il direttore uscente, Giuseppe Martelli, il quale, in seguito andrà in pensione.
Gabriella Diverio, attualmente al Centro Estero Internazionalizzazione delle Camere di Commercio piemontesi, è una professionista del marketing: è stata scelta esclusivamente per il suo curriculum.